Il procedimento disciplinare nell'amministrazione scolastica
Il procedimento disciplinare nell'amministrazione scolastica

Il procedimento disciplinare nell’amministrazione scolastica

32.50

Disponibile

Nell’ambito del MIUR convivono carriere connotate da regimi giuridici abbastanza diversificati. Tale personale incorre talvolta in illeciti che vanno sanzionati disciplinarmente dal Ministero, dalle singole Istituzioni scolastiche, dalle Università, soprattutto alla luce dei nuovi codici di comportamento attuativi della legge anticorruzione.

Disponibile

Descrizione

Nell’ambito del MIUR convivono carriere connotate da regimi giuridici abbastanza diversificati: personale amministrativo (ATA e ministeriale), docente (universitario e non), dirigenti (scolastici e amministrativi) ed alunni. Tale personale incorre talvolta in illeciti che vanno sanzionati disciplinarmente dal Ministero, dalle singole Istituzioni scolastiche, dalle Università, soprattutto alla luce dei nuovi codici di comportamento attuativi della legge anticorruzione n. 190 del 2012 e dei nuovi codici etici degli atenei. Il procedimento disciplinare per tali soggetti è connotato da regole non sempre identiche e comuni: pertanto la gestione della potestà disciplinare presenta profili di difficoltà applicativa, sia per la varietà dei regimi, sia per l’oggettiva complessità del procedimento. Molte sono le incertezze interpretative in materia disciplinare che, unitamente alle carenze giuridiche della dirigenza scolastica (sovente di estrazione tecnica o umanistica) ed al “buonismo / perdonismo” che spesso ispira le inerzie disciplinari dirigenziali e dei rettori, portano ad una diffusa stasi dell’azione punitiva interna nell’amministrazione scolastica ed universitaria, e quando quest’ultima viene esercitata, si compiono spesso errori gestionali pagati a caro prezzo in sede contenziosa. Solo una piena e compiuta conoscenza dei regimi disciplinari può porre rimedio a tali errori ed inerzie disciplinari nell’amministrazione scolastica ed universitaria: da un lato occorre formare e aggiornare il personale titolare di azione disciplinare, dall’altro occorre fornire ai titolari di azione disciplinare un testo che sia un valido ausilio tecnico-giuridico. A tale scopo tende questo volume, frutto di una pluriennale attività didattica, giudiziaria, di studio e di concreta applicazione del regime disciplinare da parte dei coautori. Il testo fornisce un chiaro ed aggiornato quadro non solo della normativa (leggi, CCNL, circolari) in materia, ma, soprattutto, della ricca giurisprudenza. Un utile formulario sulla redazione delle determine sanzionatorie completa il volume. Per ogni questione che la realtà gestionale pone ai titolari dell’azione punitiva interna, il volume prospetta attente ed affidabili soluzioni fondate sui più recenti approdi della magistratura e della migliore dottrina, al fine di prevenire i più frequenti errori applicativi.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.8 kg
Dimensioni 2.3 × 17 × 24 cm
Formato:

Pagine:

Anno di pubblicazione:

Collana

Nessuna anteprima disponibile.

Titolo

Torna in cima