Leggere e scrivere prima dei sei anni - Edizioni Anicia

Leggere e scrivere prima dei sei anni

10.33

Disponibile

Ancora oggi, è opinione diffusa che i processi di apprendimento della lettura abbiano inizio con l’ingresso del bambino nella scuola elementare.
Questo libro rivela l’infondatezza di tale concezione e dimostra che le radici dell’apprendimento scolare sono molto più antiche, poichè il bambino costruisce le premesse del suo successo, o insuccesso scolare, molto prima dei sei anni. La mancanza di interventi pedagogici adeguati nel periodo prescolare, finisce dunque per cristallizzare le differenze socio-economiche, o gli svantaggi cognitivi, in un persistente svantaggio culturale. Eppure, la scuola materna viene di fatto considerata una zona di parcheggio, in attesa che il bambino cresca e sia pronto per la scuola «vera».

Disponibile

Descrizione

Ancora oggi, è opinione diffusa che i processi di apprendimento della lettura abbiano inizio con l’ingresso del bambino nella scuola elementare.
Questo libro rivela l’infondatezza di tale concezione e dimostra che le radici dell’apprendimento scolare sono molto più antiche, poichè il bambino costruisce le premesse del suo successo, o insuccesso scolare, molto prima dei sei anni. La mancanza di interventi pedagogici adeguati nel periodo prescolare, finisce dunque per cristallizzare le differenze socio-economiche, o gli svantaggi cognitivi, in un persistente svantaggio culturale. Eppure, la scuola materna viene di fatto considerata una zona di parcheggio, in attesa che il bambino cresca e sia pronto per la scuola «vera».
Il libro della Cohen e Gilabert è dunque doppiamente importante: per gli psicologi e gli insegnanti. Esso dimostra innanzitutto che la scuola materna è un luogo importantissimo per l’apprendimento e che il bambino prescolare segue vie del tutto peculiari nell’impadronirsi del linguaggio scritto.
Le due Autrici dimostrano che con i bambini prescolari non solo è possibile, ma diventa necessario, organizzare delle attività didattiche programmate. Con tale strumento, i bambini compiono progressi significativi nella comprensione dei concetti chiave dell’ortografia e spesso giungono a padroneggiare il codice scritto prima dell’inizio della scuola elementare.
Il libro dimostra anche che una corretta programmazione dell’attività didattica nel periodo prescolare ha effetti positivi e duraturi sulla successiva carriera scolastica del bambino . Un intervento corretto durante questo periodo può infatti attenuare, o annullare, differenze e ritardi cognitivi già strutturati, riducendo drasticamente l’incidenza degli insuccessi scolastici e realizzando un passo importante verso l’eguaglianza e la giustizia sociale.
Il libro, infine, espone un’originale metodologia pedagogica per l’insegnamento del linguaggio scritto in età prescolare, dimostrando la possibilità di sfruttare curiosità e interessi dei bambini piccoli, per orientarne i processi di apprendimento in modo altamente produttivo.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 15 × 24 cm
Anno di pubblicazione:

Collana

Formato:

Pagine:

Presentazione di:

Nessuna anteprima disponibile.

Dello stesso autore

Titolo

Torna in cima