Animi: Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia
ANIMI

Animi

20.00

Disponibile

Nel 2010 ha compiuto il primo secolo l’Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia (ANIMI). Fondata nel 1910, a seguito del terremoto di Messina e Reggio Calabria, ha offerto un contributo rilevante nella lotta contro l’analfabetismo e ha lavorato costantemente a favore della promozione socio-economica del Sud.

Disponibile

Descrizione

Nel 2010 ha compiuto il primo secolo l’Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia (ANIMI). Fondata nel 1910, a seguito del terremoto di Messina e Reggio Calabria, da un gruppo di giovani segnati dalla sensibilità del modernismo italiano di Fogazzaro, padre Semeria, Umberto Zanotti-Bianco, Tommaso Gallarati Scotti, e da una borghesia illuminata del Nord, tutti raccolti attorno a figure storiche del meridionalismo dell’epoca (Pasquale Villari, Gaetano Salvemini, Giustino Fortunato, Benedetto Croce, Leopoldo Franchetti), essa è stata fortemente attiva nella prima metà del secolo scorso. Ha offerto un contributo rilevante nella lotta contro l’analfabetismo e ha lavorato costantemente a favore della promozione socio-economica del Sud. Qui ci si limita a tracciare un breve profilo della sua attività (1910-45) nell’ambito della diffusione alfabetica e culturale nelle regioni del Sud, e si getta uno sguardo non distratto sull’originalità della sua azione in materia di istruzione ed educazione. E ci si trova allora tanto attoniti e tanto ammirati, di fronte ad “un’opera così bella di bene”, come dichiarava Gentile, da risultare davvero poco comprensibile il silenzio storiografico di gran parte della ricerca storico-educativa accademica.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.3 kg
Dimensioni 1.6 × 13 × 21 cm
Formato:

Pagine:

Anno di pubblicazione:

Presentazione di:

Collana

Nessuna anteprima disponibile.

Titolo

Torna in cima