Sono nata a Biella nel periodo del fascismo | Alessandra Avanzini
Mi chiamo Edda

Mi chiamo Edda

20.00

Disponibile

Le memorie di una bambina – con il supporto di un apparato critico che contestualizza, anche visivamente, lo scenario – ci guidano in questo viaggio nella storia dell’infanzia e della scuola durante il ventennio.

Disponibile

Descrizione

Sono nata a Biella nel periodo del fascismo e sono stata registrata all’anagrafe del comune di Biella con i seguenti nomi: Agnese, Edda, Bruna Capri. Le memorie di una bambina – con il supporto di un apparato critico che contestualizza, anche visivamente, lo scenario – ci guidano in questo viaggio nella storia dell’infanzia e della scuola durante il ventennio.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.2 kg
Dimensioni 1.1 × 14 × 22 cm
Formato:

Pagine:

Anno di pubblicazione:

Collana

Nessuna anteprima disponibile.

Titolo

Torna in cima