Dal punto di vista scientifico la lettura ha innumerevoli benefici sopratutto per chi è ancora in età di sviluppo. Leggere è fondamentale per lo sviluppo celebrale, psicofisico e cognitivo; l’aspetto sociale e culturale si “impregna” dei libri che si leggono durante l’adolescenza e oltre. Siamo quello che leggiamo e quello che abbiamo letto in passato. Inoltre è stato appurato che coloro che leggono quotidianamente siano meno propensi al consumo di alcol e sigarette.

I benefici della lettura: ecco gli strumenti

C’è chi ama la sensazione di avere un libro cartaceo tra le mani e chi invece alla vista inorridisce al solo pensiero di tutte quelle pagine da leggere. Al giorno d’oggi grazie alla tecnologia anche il problema di quest ultimi può trovare una soluzione. Esistono infatti tantissime alternative alla lettura che potremmo definire “classica”. Gli audiolibri per primi permettono di ascoltare un libro senza dover per forza leggere, questa opzione è molto utile per avvicinare alla lettura coloro che detestano il modo classico, o chi ha problemi di dislessia o difficoltà di concentrazione.

Esistono anche dispositivi appositamente creati per facilitare la lettura a quelli che soffrono delle sopraindicate patologie, che grazie a software riabilitative (come sintesi vocali, o pen scan) possono essere aiutati a recuperare o migliorare determinate abilità. L’audiolibro è una soluzione sempre più adottata da migliaia di italiani: nel 2019 la spesa per gli abbonamenti era pari a 9 milioni di euro, cifra che un paio di anni dopo si è quasi triplicata arrivando a ben 24 milioni.

guida ai benefici della lettura

Le migliori app per scaricare audiolibri

Audible: audible è una tra le app più utilizzate per l’ascolto di libri, fruibile grazie all’acquisto dell’abbonamento amazon prime, risulta essere tra le migliori piattaforme da utilizzare, offrendo ai suoi subscribers migliaia di titoli di cui molti gratuitamente.

Storytel: è uno dei più grandi servizi streaming del settore che mette a disposizioni migliaia di audiolibri senza costi o limitazioni, previo abbonamento; ideale sopratutto per chi cerca testi in diverse lingue.

Spotify: Spotify non consente solo di ascoltare in streaming migliaia di brani ma offre anche l’accesso a una selezione di libri e podcast. Questa piattaforma è perfetta per coloro che desiderano con un solo tipo di abbonamenti avere accesso a differenti prodotti.

Fra i benefici della lettura c’è la capacità di emozionarsi

La lettura è una di quelle attività che andrebbero coltivate fin da bambini, e inizialmente sono i genitori a doversi impegnare per primi. Una pratica molto importante è che fin dai primi mesi di vita ai bambini vengano letti libri quasi quotidianamente, così facendo le capacità linguistiche del bambino possono svilupparsi maggiormente e in minor tempo. La lettura è anche un ottimo canale di incontro tra genitori e figli, e dedicare un po di tempo ogni giorno a ciò può servire a passare più tempo di qualità interagendo insieme e aumentando così il legame genitore-figlio. Questa attività deve essere svolta nel migliore dei modi per poterne trarre il massimo beneficio.

Ecco quindi alcuni accorgimenti e consigli da seguire:

  • sguardo: è bene ogni tanto staccare lo sguardo dalle parole del libro e dirigerlo verso chi si trova in ascolto, sia per assicurarsi che l’attenzione non sia rivolta altrove, sia per cercare di capire quali emozioni il racconto susciti nel bambino
  • posizione: sedersi fianco a fianco è la soluzione migliore, in questa maniera si favorisce il contatto fisico e sopratutto per i libri a figure è più semplice mostrare le illustrazioni che accompagnano la storia
  • gesti: per accompagnare il racconto gesticolare con braccia e mani è consigliato sopratutto mimando l’azione descritta per rendere il tutto più comprensibile.

L’importante è leggere, non importa cosa

A prescindere dall’età la cosa importante è la lettura, cosa si legge, sopratutto agli inizi e durante l’adolescenza non è determinante. La cosa principale è trovare un genere, sia esso narrativo, biografico o storico che ci piaccia e ci appassioni, e una volta trovato è bene che lo si esplori il più possibile spaziando eventualmente dopo un po di tempo per mantenere alta la curiosità e l’interesse. Secondo un indagine ISTAT inoltre, nei periodo della pre-adolescenza e dell’adolescenza, la scelta di un libro da leggere o di un genere letterario da provare è principalmente dettata dal gruppo dei pari, quindi ciò che legge un coetaneo a volte risulta essere la scelta più ovvia anche se non è il genere prediletto.