Collane

Collane

Nuovi Libri

Nuovi Libri

La scuola sbagliata

9788867092314
Il Novecento ha lasciato in eredità, insieme a tante contraddizioni, anche un patrimonio di teorie e pratiche formative in grado di essere riferimento saldo per la progettazione di esperienze educative. Una istruzione e una educazione che puntano con intenzione, consapevolezza, impegno alla costruzione di forme di cittadinanza attiva e solidaristica.

Autori:
19,00 €

  • Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo "Rassicurazioni cliente") Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo "Rassicurazioni cliente")
  • Politiche per le spedizioni (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente) Politiche per le spedizioni (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)
  • Politiche per i resi merce (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente) Politiche per i resi merce (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)
Il Novecento ha lasciato in eredità, insieme a tante contraddizioni, anche un patrimonio di teorie e pratiche formative in grado di essere riferimento saldo e colto per la progettazione di esperienze istruttive ed educative. Una istruzione e una educazione che puntano con intenzione, consapevolezza, impegno alla costruzione di forme di cittadinanza attiva e solidaristica. Ed è innanzitutto a questa eredità che il presente lavoro guarda, al fine di comprendere e interpretare i rischi di smantellamento cui è esposta la nostra modellistica educativa, per tanti versi ancora apprezzabile e di alto valore formativo, a fronte della messa a regime di un modello di riforma (quello della Buona Scuola) che sembra aver perduto la memoria di quanto di innovativo la scuola italiana ha prodotto nella seconda metà del Novecento. La scuola italiana va, allora, difesa. Soprattutto quella dei margini e delle periferie, delle “briciole” e della speranza emancipativa che, a partire dal preobbligo e dall’obbligo, ha saputo mostrare in più occasioni e a più livelli il proprio valore. Ed è proprio dalla scuola militante, allora, che occorre ripartire, elevando molti dei suoi tratti teorici e pratici a paradigma per una nuova scuola che sappia aprirsi alla molteplicità delle culture e dei valori dell’ambiente extramoenia, partecipate dai genitori e dalle forze sociali, condotte collegialmente da insegnanti promotori di integrazione e inclusione di tutte le differenze che quotidianamente abitano gli spazi e i tempi dell’educazione e della formazione. Uno scenario, questo, seriamente offuscato dalla Buona Scuola.
9788867092314

Scheda Dati

Altezza:
21 cm
Larghezza:
13 cm
Formato:
brossura
Peso:
0,5 kg
Supporto multimediale:
nessuno
Pagine:
160
Anno di pubblicazione:
2016

5 altri libri nella stessa categoria: