Collane

Collane

Il pensiero di Célestin Freinet tra pedagogia e psicologia

9788867092321
Secondo Freinet, uomo pratico che lega la teoria all’azione, non c’è mai contraddizione tra scienza e tecnica da una parte, e buon senso e semplicità dall’altra. La filosofia della semplicità, che in lui diventa un vero e proprio atteggiamento mentale, lo ha portato a servirsi del metodo della dimostrazione mediante immagini sensibili e comparazioni.


Autore:
20,00 €

 

 

 

Il pensiero del “maestro di Bar-sur-Loup”, il quale ha trascorso la sua infanzia e la sua adolescenza nel mondo agreste, si è nutrito di filosofia della natura e di filosofia del buon senso. Secondo Freinet, uomo pratico che lega la teoria all’azione, non c’è mai contraddizione tra scienza e tecnica da una parte, e buon senso e semplicità dall’altra. La filosofia della semplicità, che in lui diventa un vero e proprio atteggiamento mentale, lo ha portato a servirsi del metodo della dimostrazione mediante immagini sensibili e comparazioni. Egli è un insegnante, un “maestro-artigiano”, prima di essere un teorico della pedagogia: le sue riflessioni sul senso e la portata dell’educazione sono rischiarate da una luce emanata dalla pratica educativa. L’appellativo di pratico associato al suo nome, talvolta a scopo denigratorio, è per lui un titolo di nobiltà, poiché egli sa che con una solida pratica iniziano grandi cose.
Freinet, in quanto “maestro-artigiano”, si dirige verso una psicopedagogia del buon senso, verso una psicologia la cui prima esigenza è quella di essere pratica, ovvero di rispondere ai problemi che la realtà scolastica pone quotidianamente. Partendo da un’analisi approfondita del contesto in cui opera, egli non solo propone tecniche didattiche alternative, ma elabora anche un quadro teorico che giustifica la sua proposta metodologica. Consentendo di reinserire gli scopi educativi nel circolo delle strutture vitali e del meccanismo delle funzioni, il metodo naturale freinetiano, fondato sul "tâtonnement" sperimentale, costituisce una forma intuitiva e compiuta della concezione funzionale dell’apprendimento, nonché il termine di un’autentica rivoluzione dell’educazione che si ritrova legittimato come principio pedagogico grazie all’adeguamento ai princìpi psicologici naturali.
9788867092321

Scheda Dati

Altezza:
24 cm
Larghezza:
15 cm
Formato:
brossura
Peso:
0,5 kg
Supporto multimediale:
nessuno
Pagine:
192
Anno di pubblicazione:
2016
Presentazione di:
Maria Tomarchio

5 altri libri nella stessa categoria: