De Magistro

18.00

Disponibile

Le motivazioni di fondo, che spiegano la riproposta, si raccolgono in una, nella convinzione, cioè, che il testo non rappresenta un documento storico datato, anzi si impone per la vigorosa presa d’atto di istanze inamovibili e mai risolte circa il rapporto dell’uomo alla realtà.

Disponibile

Descrizione

La malia che sempre esercita un’edizione critica recente (la Leonina), la lusinga di inserire un pensatore autorevole (Tommaso d’Aquino) in una collana seria, sono le occasioni per la presente edizione del De Magistro. Le motivazioni di fondo, che spiegano la riproposta, si raccolgono in una, nella convinzione, cioè, che il testo non rappresenta un reperto archeologico, e neanche un documento storico datato, anzi si impone per la vigorosa presa d’atto di istanze inamovibili e mai risolte circa il rapporto dell’uomo alla realtà, alla comunicazione giusta, alla verità, e circa il più squisito evento umano: la trasmissione da mano a mano, da generazione a generazione dei vertici raggiunti. Per il testo a fronte, oltre ai motivi che solitamente inducono l’editore, c’è un motivo proprio affidato allo stile della traduzione: rendere invogliante e gustoso il passaggio alla lingua in cui il soggetto e stato pensato e detto, perché l’eterno problema del rapporto maestro discepolo si avvale dell’apporto prezioso di sfumature delicatissime.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.3 kg
Dimensioni 1 × 15 × 24 cm
Formato:

Pagine:

Anno di pubblicazione:

Collana

Titolo

Torna in cima